Spesso non ci si pensa, ma quando si parla di gioco d’azzardo patologico anche la famiglia e gli amici sono coinvolti.
Vivere l’esperienza di un familiare che soffre di dipendenza dal gioco, non è mai facile, i primi vissuti solitamente sono di chiusura, sensazioni di impotenza, stigma sociale, isolamento sociale e sensi di colpa. Inizialmente il silenzio familiare sembra aiutare ad avere un contatto con questa nuova difficoltà, in realtà, è necessario, soprattutto per i familiari, liberarsi dal silenzio, poichè se viviamo un dolore in silenzio rischiamo di farlo diventare ancora più grande.
Il rischio è che la persona dipendente danneggi le relazioni familiari, sociali, di coppia e di lavoro. Le persone dipendenti, inoltre, possono avere un’alterazione psico-fisica finendo con il diventare aggressivi nei confronti dei familiari. Essere vittima di gioco d’azzardo patologico non riguarda, dunque, solo la persona dipendente ma tutto il suo sistema familiare e relazionale.

E allora cosa fare per aiutarlo? L’idea di un seminario è nata con lo scopo di dare ai genitori, familiari ed amici di persone dipendenti dal gioco, indicazioni sull’individuazione precoce dei segnali, sulle manifestazioni della dipendenza e sulla possibilità di chiedere aiuto. Spesso agiamo con buone intenzioni, ma rischiamo di sbagliare e di ottenere risultati peggiori. Bisogna essere in grado di agire per il meglio, ovviamente non è facile, ma questa giornata ha lo scopo di dare informazioni a familiari ed amici su quali sono gli atteggiamenti corretti da tenere, e quali invece no.

I familiari hanno tante risorse, ma quando si vive una situazione di dolore, è difficile riconoscerle e recuperarle da soli. Queste risorse hanno bisogno di essere aiutate ad uscire fuori. Condividere le proprie esperienze, il proprio dolore con chi vive le stesse difficoltà e con l’aiuto di un professionista, aiuta a guardare il problema da un punto di vista diverso, e a capire come poterlo affrontare e come poter aiutare la persona dipendente dal gioco. Questa esperienza aiuterà a sentirsi meno soli, poichè le emozioni hanno più valore se vengono condivise ed esternate, aiuterà ad alleggerire il peso del carico emotivo e fornirà strumenti utili a superare volta per volta le difficoltà.