Chi ha una bassa autostima vive sensazioni di profonda insicurezza, timore di non essere all’altezza, di non poter essere amati, di non essere interessanti, di non poter avere relazioni con altre persone. Non ci si apre con gli altri, non si dice di no, non si prende l’iniziativa, non si chiede nulla, non si mostrano sentimenti né le proprie capacità, in pratica non si è se stessi.
Le debolezze e le cause di chi ha una mancanza di autostima sono varie. Le esperienze dell’infanzia, ma anche le vicende attuali hanno un ruolo fondamentale.
Più si è privi di autostima più la si idealizza, quando ci si trova davanti ad una scelta diciamo che gli altri, a differenza nostra, sanno sempre quello che vogliono. Ci si sente soli nel vivere questo disagio e guardandosi attorno le persone appaiono sempre tutte sicure.
La persona con una bassa autostima si paragona sempre agli altri, e confrontandosi ci si sente sempre negativi rispetto a loro. La mancanza di autostima può influenzare molto la vita limitando le esperienze lavorative, personali, relazionali, diventando così un limite per la propria serenità.
La persona sicura di sé guarda gli altri diritti negli occhi, l’insicuro ha testa bassa, abbassa lo sguardo, come se mettesse in atto un atteggiamento di sottomissione.
La bassa autostima, può essere causa di:
paure e fobie, difficoltà interpersonali, ansia e insicurezza, dipendenza dal giudizio altrui, depressione, mancata realizzazione delle proprie potenzialità.
Una psicoterapia potrebbe essere d’aiuto per esplorare le cause del disagio e far comprendere alla persona l’inadeguatezza dei suoi atteggiamenti.